Quinta edizione del Festival del Verde e del Paesaggio

festival del verde e del paesaggio

 

Perdersi nel giardino misterioso di Elias Torres, ammirare i terrazzi prêt-à-porter di Carlo Contesso, sedersi ai Tavoli d’Italia firmati da Ciriaco Campus. La V edizione del Festival del Verde e del Paesaggio, in programma al Parco pensile dell’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 15 al 17 maggio conferma la sua capacità di parlare di paesaggio e giardini in modo sorprendente e spettacolare.

Architettura del paesaggio e dei giardini, ambiente, vivaismo, manutenzione del verde, arte, letture tematiche, incontri con i massimi esperti del settore, concerti, scuole di giardinaggio, concorsi, attività per i bambini: sono i punti di forza del Festival che in questa nuova edizione sono arricchiti di nuovi e stimolanti spunti.

Novità di quest’anno è il giardino prêt-à-porter. Carlo Contesso, tra i più raffinati e conosciuti garden designer italiani, firma di Gardenia e del Corriere della Sera, pronti da essere portati o copiati a casa . Le quattro proposte sono pensate in base all’esposizione solare: nord – sud – est – ovest. Un nuovo modo facile anche per i più pigri per avere un vero giardino anche sul terrazzo.

Sul fronte della sperimentazione progettuale nuova veste per le Follie d’Autore: la sezione curata da Franco Zagari, ospiterà quest’anno  Méxicobarragántaco, l’installazione di Elías Torres  e Antonio Martínez Lapeña, architetti spagnoli considerati tra le firme più autorevoli della scena internazionale.

Tavoli d’Italia, l’opera di Ciriaco Campus presentata da Alberto Abruzzese mette l’Italia in tavola: ricette della nostra tradizione, piante mediterranee, grandi artisti e gioielli architettonici, opere liriche, squadre del cuore … Gli elenchi scolpiti su tavoli in marmo di Carrara diventano un grand tour nel nostro paese.

La  creatività si ripropone anche quest’anno con i concorsi.  Avventure Creative, presieduto da Fabio Di Carlo, chiede di progettare giardini temporanei  sul tema del passaggio: walk on the wild sideBalconi per Roma, concorso destinato agli under 30 presieduto da Franco Panzini, seleziona proposte sperimentali di balconi in città. “L’estremità del mondo e il fondo di un giardino contengono la stessa quantità di meraviglie” (Christian Bobin) questo è il tema di Racconto breve sotto le foglie 2015.

Giardini in testa ispirerà i cappelli-istallazione con cui sfileranno gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Roma.

Nei tre giorni di evento i più importanti vivai insegneranno al pubblico come scegliere piante prodotte in Italia con metodi naturali che crescano rigogliose e sane nei nostri giardini.

Il fascino dell’outdoor è completato dall’arredamento contemporaneo e d’antiquariato uniti all’artigianato di altissima qualità. Nella sezione Giardini verranno proposti prototipi di giardini realizzati da professionisti che offriranno al pubblico spunti e consigli per ogni spazio all’aperto.

Anche quest’anno affianca la manifestazione l’azienda italiana Emu, simbolo internazionale del made in Italy per l’arredamento da esterno. Nei salotti verdi arredati con le collezioni di punta dell’azienda, consulenze gratuite, corsi di giardinaggio e di green cooking, progettazione, attività per i bambini, iniziative sociali ed eco sostenibili per promuovere la cultura del verde in tutte le sue sfumature. In queste tre giornate tutti potranno prendere spunti per i propri spazi all’aperto: dall’arredamento alla cura delle piante ai consigli per giardini e terrazzi.

La V edizione del Festival del Verde e del Paesaggio ospiterà inoltre – per il secondo anno – la Giornata del Verde, progetto didattico ideato e coordinato dall’Associazione culturale Progettiper Città – Arte – Paesaggio.  Alle le classi IV e V elementare e I media di alcune scuole di Roma viene offerta la possibilità di partecipare gratuitamente al Festival, usufruendo  dei laboratori ideati ad hoc.

maggiori info su http://www.festivaldelverdeedelpaesaggio.it/